Martina Sweety Cancellara

“La pole dance è una disciplina sportiva che combina danza e ginnastica in grado di unire diverse culture nel mondo. Ad esempio ritroviamo il palo cinese, più grosso degli attuali pali di pole dance e con un rivestimento in gomma, viene utilizzato dai circensi per eseguire figure spettacolari e molto complesse anche composte da un gruppo di persone. In India troviamo il Mallakhamb uno sport tradizionale, che utilizza una pertica di legno sulla quali si esibiscono solitamente degli uomini.”

Martina Sweety Cancellara nasce a Torino il 27 luglio 1989.

Inizia a studiare danza dall’età di 6 anni nella scuola Artedanza di Chieri con le docenti Monica Bona per la danza moderna e jazz, tutt’ora sua insegnante, e Loredana Garrone per la danza classica e contemporanea.

Dal 2004 e per i successivi 6 anni studia con il maestro Massimo Leanti e nel 2005 per la durata di due anni, danza classica con il grande maestro del teatro nuovo Giulio Cantello.

A partire dal 2009 studia danza modern/contemporanea con la docente Silvana Ranaudo e si avvicina alla danza Hip Hop, house e reggetton grazie agli insegnanti Marco D’Avenia per l’hip hop-house e Ocirys Souteran Rodriguez per il reggetton.

Ha partecipato a numerosi stage con importanti maestri e coreografi come: Fabrizio Mainini, Steve La Chance, Garrison Rochelle, Kris Popping, Mauro Astolfi, Virginio Pitzalis e altri.

Ha recentemente studiato con il ballerino e coreografo Enrico Volpatto, seguendolo tutt’ora come sua assistente durante i suoi stage.

Nel 2012 in seguito al suo trasferimento a Shanghai (Cina) inizia ad intraprendere la strada della Pole Dance seguita da Julia Borevich, famosa ballerina e ginnasta Russa.

Nel corso della sua permanenza in Cina ha avuto modo di apprendere nuovi lati di questa disciplina anche da alcuni performer Cinesi di elevato livello. Grazie alla sua preparazione nelle discipline della danza e alla sua forza fisica, ha raggiunto il terzo livello in Pole Dance in soli pochissimi mesi permettendole rapidamente di poter iniziare ad insegnare questa nuova disciplina già così conosciuta e amata in Cina .

Slider
Condividi: